La Fatigue

La Fatigue è una forma di spossatezza e di mancanza di energia, insolita e persistente, che non si giova del riposo e che può condizionare in modo pesante la qualità di vita. È il sintomo della cosiddetta sindrome da Fatica cronica (CFS) ed è presente anche nei pazienti con neoplasia (Fatigue cancer-related), in questo caso sia a causa dei disturbi immunologici e psicologici associati che alla pesantezza delle cure: la malattia neoplastica viene spesso trattata con lunghi cicli di chemio o radioterapia (a volte associati), che debilitano il paziente sia fisicamente che moralmente. La Fatigue si può manifestare in qualunque momento, all’inizio della patologia, durante e dopo i cicli di terapia, ripresentandosi talvolta a distanza di anni dalla fine dei trattamenti. Nei pazienti lungosopravviventi (pazienti che hanno più di 5 anni di storia di tumore e senza presenza di malattia né trattamento in atto, cioè pazienti che hanno molte chances di essere guariti,) la presenza di Fatigue è una situazione che sempre più spesso è presente con grave ripercussione sulla qualità di vita del soggetto.

In occasione dell’American Society of Clinical Oncology del 2012 (uno dei principali congressi di oncologia) sono stati riportati i risultati di un rigoroso studio clinico condotto dal North Central Cancer Treatment Group (NCCTG: gruppo di centri oncologici americani di eccellenza), nel quale la varietà americana del ginseng – noto come american ginseng o Panax Quinquefolius, ha dimostrato una significativa attività nel trattamento della Fatigue.

Al momento unico prodotto a base esclusivamente di Panax Quinquefolius, si chiama Euquinax.

Il principio attivo di Euquinax ha caratteristiche di standardizzazione ed ottimizzazione del processo estrattivo e produttivo a garanzia di un preparato finale con qualità fitofarmacologiche ben documentate e riproducibili.

Euquinax è disponibile in farmacia in compresse deglutibili ed in bustine.

Attualmente, sono in atto studi che valutano l’efficacia di panax quinquefolius, il ginseng americano, nella sindrome da Fatica cronica: una patologia che colpisce circa 300.000 pazienti in Italia e che non ha trattamenti specifici a disposizione. Dai dati preliminari verificati presso l’Istituto Nazionale Tumori di Aviano, il derivato del ginseng americano è attivo anche in questa importante patologia.

È quindi ipotizzabile che anche altri tipi di fatica che si riscontrano in patologie come la depressione, la fibromialgia  o lo stress psicofisico patologico, possano beneficiare dell’utilizzo del ginseng americano.

 

Home La Fatigue